1 2 3 20 Previous Next

Sala Stampa

299 Posts

Con il lancio di Microsoft Windows* 10, il settore del computing e gli utenti hanno tanto da celebrare. Intel ha collaborato con Microsoft per assicurare ai possessori di dispositivi elettronici basati su tecnologia di processore Intel esperienze di utilizzo con Windows 10 davvero straordinarie.

Per sapere di più su come i nuovi PC, tablet e dispositivi 2 in 1 targati Intel possono aiutarti ad avere il massimo dal nuovo sistema operativo Microsoft e su come il PC abbia trasformato la nostra vita negli ultimi anni, puoi leggere il blog di Kirk Skaugen, Senior Vice President di Intel. Congratulazioni a Microsoft ed un brindisi alla nuova era del computing fatta di esperienze proprio eccezionali.

Intel e Micron producono una tecnologia di memoria rivoluzionaria

Una nuova categoria di memoria libera le prestazioni di PC, data center e altro

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel e Micron avviano la produzione di una nuova classe di memoria non volatile, creando la prima nuova categoria di memoria da oltre 25 anni.
  • La nuova tecnologia 3D XPoint™ porta le velocità della memoria non volatile a livelli 1.000 volte più veloci  rispetto alla NAND, la memoria non volatile più diffusa oggi disponibile sul mercato.
  • Le aziende hanno inventato composti di materiali esclusivi e un'architettura cross point per una tecnologia di memoria 10 volte più densa rispetto alla memoria convenzionale. 
  • La nuova tecnologia rende possibili nuove innovazioni in applicazioni che vanno dal machine learning al monitoraggio in tempo reale delle malattie e al gaming 8K immersivo.

 

SANTA CLARA, California, e BOISE, Idaho, 28 luglio 2015 – Intel Corporation e Micron Technology, Inc. svelano la tecnologia 3D XPoint™, una memoria non volatile con le potenzialità per rivoluzionare qualsiasi dispositivo, applicazione o servizio che tragga vantaggio dall'accesso rapido a grandi insiemi di dati. Già in fase di produzione, la tecnologia 3D XPoint rappresenta un notevole passo in avanti nella tecnologia di processo della memoria ed è la prima nuova categoria di memorie dall'introduzione di flash NAND nel 1989.   

La crescita esplosiva di dispositivi connessi e servizi digitali genera enormi quantità di nuovi dati. Affinché risultino utili, tali dati devono essere archiviati e analizzati molto rapidamente, creando così problemi per provider di servizi e integratori di sistemi che devono trovare il giusto compromesso tra costi, consumo energetico e prestazioni quando progettano soluzioni di memoria e di storage. La tecnologia 3D XPoint combina le prestazioni, la densità, il consumo energetico, la non volatilità e i vantaggi in termini di costi di tutte le tecnologie di memoria oggi disponibili sul mercato. Questa tecnologia è fino a 1.000 volte più veloce e ha una durata di fino a 1.000 volte superiore  rispetto a NAND, oltre a una densità 10 volte superiore rispetto alla memoria convenzionale.

"Da diversi decenni si cercano soluzioni nel settore per ridurre il tempo di latenza tra il processore e i dati e per velocizzare l'analisi", ha spiegato Rob Crooke, Senior Vice President e General Manager del Non-Volatile Memory Solutions Group di Intel. "Questa nuova categoria di memoria non volatile raggiunge questo obiettivo e offre prestazioni rivoluzionarie per le soluzioni di memoria e storage".

"Uno degli ostacoli più significativi del computing è oggi costituito dal tempo richiesto al processore per accedere ai dati presenti nei dispositivi di storage a lungo termine", ha commentato Mark Adams, President di Micron. "Questa nuova categoria di memoria non volatile costituisce una tecnologia rivoluzionaria che velocizza l'accesso a enormi insiemi di dati e rende possibili applicazioni interamente nuove".

Con la rapida crescita del mondo digitale - dai 4,4 zettabyte di dati digitali creati nel 2013 ai 44 zettabyte previsti entro il 2020  - la tecnologia 3D XPoint è in grado di trasformare questa immensa mole di dati in informazioni significative in pochi nanosecondi. I retailer possono ad esempio impiegare la tecnologia 3D XPoint per identificare più rapidamente modelli di rilevamento di frodi nelle transazioni finanziarie, mentre i ricercatori in campo sanitario possono elaborare e analizzare set di dati più ampi in tempo reale, accelerando attività complesse come l'analisi genetica e il monitoraggio delle malattie.

I vantaggi prestazionali della tecnologia 3D XPoint possono inoltre ottimizzare l'esperienza con i PC, consentendo agli utenti di interagire più velocemente con i social media e la collaborazione, oltre ad offrire esperienze più coinvolgenti con i videogame. Grazie alla natura non volatile della memoria, questa tecnologia rappresenta anche la scelta ideale per un'ampia varietà di applicazioni di storage a bassa latenza, perché i dati non vengono cancellati quando il dispositivo viene spento. 

 

Nuova soluzione e nuova architettura per una tecnologia di memoria rivoluzionaria
Dopo più di dieci anni di attività di ricerca e sviluppo, la tecnologia 3D XPoint è stata realizzata appositamente per rispondere all'esigenza di soluzioni di storage e memoria non volatile ad elevate prestazioni, di lunga durata e ad ampia capacità, oltre che a costi accessibili. Apre le porte una nuova categoria di memoria non volatile destinata a ridurre significativamente le latenze, consentendo di archiviare molti più dati in prossimità del processore e di renderli accessibili a velocità finora impossibili per lo storage non volatile.

L'innovativa architettura cross point senza transistor crea una scacchiera tridimensionale in cui le celle di memoria risiedono all'intersezione di linee di word5 e linee di bit, consentendo l'indirizzamento delle singole celle. Pertanto, i dati possono essere scritti e letti in piccole dimensioni, con conseguenti processi di lettura/scrittura più veloci ed efficienti.

 

Altri dettagli sulla tecnologia 3D XPoint:

 

  • Struttura ad array cross point: i conduttori perpendicolari connettono 128 miliardi di celle di memoria ad alta densità. Ogni cella di memoria archivia un singolo bit di dati. Questa struttura compatta comporta elevate prestazioni e alta densità di bit.
  • Celle impilabili: oltre alla struttura compatta ad array cross point, le celle di memoria sono impilate in più strati. La tecnologia iniziale archivia 128 Gb per die su due strati di memoria. Nelle future generazioni, sarà possibile aumentare il numero di strati di memoria, oltre alla tradizionale scalabilità del passo litografico, migliorando ulteriormente la capacità del sistema.
  • Selettore: le celle di memoria sono accessibili e vengono scritte o lette variando l'entità della tensione inviata a ogni selettore. In questo modo si elimina la necessità dei transistor, aumentando la capacità a fronte di una riduzione dei costi.
  • Cella a commutazione rapida: con le dimensioni ridotte delle celle, il selettore di commutazione rapida, l'array cross point a bassa latenza e l'algoritmo di scrittura veloce, la cella è in grado di cambiare stato più rapidamente rispetto a qualsiasi altra tecnologia di memoria non volatile oggi disponibile.

La tecnologia 3D XPoint sarà disponibile in campionatura più avanti nel corso dell'anno presso clienti selezionati, e Intel e Micron stanno sviluppando individualmente prodotti basati su questa tecnologia.

 

Elementi multimediali:

Per ulteriori informazioni consultate:

  • Cartella stampa – Micron / Intel

 

Contribuite alle conversazioni sulla tecnologia di memoria tramite i canali social di Intel:
Blog della rete di contatti IT: communities.intel.com/community/itpeernetwork/blog
Facebook*: www.facebook.com/Intel
Twitter*: www.twitter.com/IntelSSD
YouTube*: www.youtube.com/user/channelintel

 

Partecipate alle conversazioni di Micron sui social, in cui ci occupiamo di ogni aspetto dello storage e della memoria:
Blog sulle innovazioni: www.micronblogs.com
Twitter*: www.twitter.com/micronstorage
YouTube*: www.youtube.com/microntechnology

Intel ottiene un fatturato di 13,2 miliardi di dollari nel secondo trimestre, in linea con le previsioni

Punti principali:

  • Fatturato di 13,2  miliardi di dollari in linea con le previsioni, margine lordo del 62,5%, leggermente superiore alle previsioni.
  • Fatturato del Client Computing Group di 7,5 miliardi di dollari, +2% rispetto al trimestre precedente e -14% rispetto all’anno precedente
  • Fatturato del Data Center Group di 3,9 miliardi di dollari, +5% rispetto al trimestre precedente e +10% rispetto all’anno precedente
  • Fatturato dell'Internet of Things Group di 559 milioni di dollari, +5% rispetto al trimestre precedente e +4% rispetto all’anno precedente
  • Fatturato dei segmenti operativi software e servizi di 534 milioni di dollari, stazionario rispetto al trimestre precedente e -3% rispetto all’anno precedente
  • Qualificati per la produzione i processori Intel® Core™ di sesta generazione (“Skylake”), che offriranno nuove esperienze PC nella seconda metà del 2015.

 

Assago (Milano), 16 luglio 2015 -- Intel Corporation ha reso noto il fatturato del secondo trimestre, pari a 13,2 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 2,9 miliardi di dollari, utili netti di 2,7 miliardi di dollari e utili per azione pari a 55 centesimi. Intel ha generato circa 3,4 miliardi di dollari in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 1,1 miliardi di dollari e ha impiegato 697 milioni di dollari per riacquistare 22 milioni delle proprie azioni.

 

"I risultati del secondo trimestre dimostrano la trasformazione del nostro business, dato che la crescita nei settori data center, memoria e Internet delle cose ha rappresentato più del 70% del nostro utile operativo e ha contribuito a compensare un difficile mercato PC", ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. "Continuiamo ad essere fiduciosi nella nostra strategia di crescita e ad impegnarci per l'innovazione e la realizzazione dei nostri obiettivi. Prevediamo che i lanci di Skylake, di Microsoft Windows* 10 e di nuovi sistemi OEM porteranno un rinnovato entusiasmo nel campo del client computing nella seconda metà del 2015.

 

“L’Italia rispecchia gli stessi trend di Intel a livello globale. Il segmento business ha mantenuto risultati positivi, merito anche di una domanda vivace nell’ambito dei server, dei datacenter e dei servizi cloud, oltre ai client aziendali. Nel segmento consumer gli investimenti a supporto della categoria dei dispositivi 2 in 1 stanno stimolando l’interesse del grande pubblico, ed auspichiamo che, grazie all’arrivo della famiglia di processori Intel® Core™ di sesta generazione e di tecnologie dirompenti come Intel® RealSense™, possa crescere maggiormente. Riscontriamo, inoltre, fermento ed entusiasmo nell’ambito dell’Internet delle Cose: oltre all’importante collaborazione con Luxottica sul fronte delle tecnologie indossabili, nel nostro Paese si stanno muovendo anche settori verticali rilevanti come l’energy, l’automotive, il retail, ed ambiti ancor più specifici come il vending, dove l’Italia vanta perarltro una leadership internazionale. Proprio nel vending la recente presentazione fatta a VendItalia 2015 del distributore automatico intelligente frutto della collaborazione tra Intel e N&W è una dimostrazione concreta di questo trend”, ha dichiarato Carmine Stragapede, Direttore Generale di Intel Italia.

tab.JPG

tab2.JPG

Previsioni finanziarie

Le previsioni finanziarie Intel non tengono conto del potenziale impatto di eventuali alleanze aziendali, acquisizioni di asset, disinvestimenti, investimenti strategici e altre transazioni significative che potrebbero essere completati dopo il 15 luglio.

 

 

Q3 2015

  • Fatturato: 14,3 miliardi di dollari più o meno 500 milioni di dollari.
  • Margine lordo percentuale: 63%, più o meno un paio di punti percentuali.
  • Spese R&D più MG&A: circa 4,9 miliardi di dollari.
  • Oneri di ristrutturazione: circa 175 milioni di dollari.
  • Ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni: circa 70 milioni di dollari.
  • Impatto di investimenti e interessi e proventi diversi: circa 100 milioni di guadagno netto.
  • Ammortamenti: circa 2 miliardi di dollari

 

Intero anno 2015

  • Fatturato: in diminuzione dell'1% circa.
  • Margine lordo percentuale: 61,5%, più o meno un paio di punti percentuali.
  • Spese R&D più MG&A: 19,8 miliardi di dollari, più o meno 400 milioni di dollari.
  • Ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni: circa 265 milioni di dollari.
  • Ammortamenti: 7,9 miliardi di dollari più o meno 100 milioni di dollari.
  • Oneri fiscali: circa 26% nel terzo e quarto trimestre.
  • Investimenti di capitale per l'intero anno: 7,7 miliardi di dollari, più o meno 500 milioni di dollari.

 

Per ulteriori informazioni sui risultati e sul Business Outlook di Intel, consultate il commento del CFO all'indirizzo: www.intc.com/results.cfm.

 

Stato delle considerazioni di mercato

Il Business Outlook di Intel viene pubblicato su intc.com e le considerazioni in esso contenute potrebbero essere ribadite in occasione di incontri pubblici o privati con investitori e altri soggetti. Il Business Outlook risulterà valido fino alla chiusura della giornata lavorativa dell'11 settembre, a meno che non venga aggiornato prima di tale data; fatta eccezione per le previsioni relative ad ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni, impatto di investimenti e interessi e proventi diversi, oneri di ristrutturazione e oneri fiscali, che saranno valide solo fino alla fine della giornata lavorativa del 22 luglio. Intel attraverserà un “Quiet Period” a partire dalla fine della giornata lavorativa dell’11 settembre e fino alla diffusione dei risultati finanziari dell’azienda per il terzo trimestre, prevista per il 13 ottobre. Durante il Quiet Period, tutte le considerazioni di mercato e altre previsioni future rese note nei comunicati stampa e nei documenti dell’azienda depositati presso la SEC dovranno essere considerate superate, poiché si riferivano esclusivamente alla situazione precedente il Quiet Period, e non verranno aggiornate dalla società.

 

Fattori di rischio

Le affermazioni contenute nel presente comunicato stampa, che si riferiscono a progetti e aspettative per il secondo trimestre, l’intero anno e il futuro, sono previsioni della società e, in quanto tali, sono soggette a cambiamenti dovuti a diversi fattori di rischio e incertezze. Termini come "anticipa", "prevede", "intende", "obiettivi", "piani", "ritiene", "cerca di", "stima", "continua", "può", "desidera", "dovrebbe" ed espressioni analoghe vengono utilizzati per identificare affermazioni sul futuro. Anche le affermazioni che si riferiscono a o sono basate su proiezioni, eventi incerti o presupposti identificano affermazioni sul futuro. Molteplici aspetti potrebbero avere impatto sui risultati effettivi di Intel, ed eventuali scostamenti rispetto alle aspettative attuali di Intel in merito a tali variabili potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano in modo considerevole da quanto espresso in queste previsioni. Intel ritiene attualmente che i seguenti elementi rappresentino i fattori di rischio determinanti che potrebbero comportare una differenza sostanziale tra i risultati effettivi e le previsioni della società.

 

  • La domanda di prodotti Intel è estremamente variabile e potrebbe differire dalle aspettative a causa di diversi fattori, tra cui cambiamenti nelle condizioni di mercato ed economiche, la fiducia o i livelli di reddito dei consumatori, l’introduzione, la disponibilità e l'accettazione da parte del mercato dei prodotti Intel, dei prodotti utilizzati unitamente ad essi e dei prodotti della concorrenza, pressioni della concorrenza e dei prezzi, incluse azioni intraprese dai concorrenti, limitazioni nella fornitura e altre interruzioni che potrebbero avere effetto sui clienti, cambiamenti nell’andamento degli ordinativi dei clienti, compresi eventuali annullamenti di ordini, cambiamenti nei livelli di inventario dei clienti.

 

  • Il margine lordo percentuale di Intel potrà variare in modo significativo dalle aspettative in base a sfruttamento della capacità produttiva, variazioni nella valutazione dell’inventario, comprese variazioni legate alla tempistica dei prodotti qualificati per la vendita, variazioni nei livelli di fatturato, mix dei segmenti di prodotti, tempi legati all’esecuzione della rampa produttiva nonché costi associati, eccesso o obsolescenza dell’inventario, variazioni nei costi unitari, difetti o interruzioni nella fornitura di materiali o risorse e qualità/resa della produzione. Le variazioni nel margine lordo possono essere causate anche dai tempi di introduzione dei prodotti Intel e dalle relative spese, comprese le spese di marketing, e dalla capacità di Intel di rispondere rapidamente agli sviluppi tecnologici e di introdurre nuovi prodotti o incorporare nuove funzionalità nei prodotti esistenti, che possono comportare oneri di ristrutturazione e perdite di valore delle risorse.

 

  • I risultati Intel potrebbero venire influenzati da condizioni economiche, sociali, politiche e fisiche/infrastrutturali avverse che dovessero verificarsi nei Paesi in cui operano Intel, i suoi clienti o fornitori, tra cui conflitti militari e altri rischi legati alla sicurezza, calamità naturali, interruzioni a livello di infrastrutture, problemi sanitari e fluttuazioni nei tassi di cambio delle valute estere. I risultati possono inoltre venire influenzati dall'imposizione formale o informale di regolamenti nuovi o aggiornati relativi a esportazione e/o importazione e a norme commerciali, che potrebbero venire modificati senza preavviso.

 

  • Intel opera in settori altamente competitivi e le sue attività sono caratterizzate da costi elevati fissi oppure difficili da ridurre nel breve periodo.

 

  • L'importo, le tempistiche e l'attuazione del programma di riacquisto di azioni di Intel potrebbero venire influenzati da cambiamenti delle priorità di Intel per quanto riguarda l'impiego di liquidi, come ad esempio spese operative, investimenti di capitale, acquisizioni e in seguito a mutamenti dei flussi di cassa di Intel o delle legislazioni fiscali.

 

  • Le aspettative relative agli oneri fiscali sono basate sulle normative fiscali vigenti e sul reddito attualmente previsto e possono essere influenzate dalle giurisdizioni in cui i profitti vengono realizzati e tassati, da variazioni nelle stime di crediti, benefici e deduzioni, dalla risoluzione di dispute derivanti da verifiche fiscali con diverse autorità fiscali, compresi pagamenti di interessi e multe, nonché dalla capacità di ottenere imposte differite.

 

  • Guadagni o perdite derivanti da investimenti azionari, interessi o altro possono variare in base alla realizzazione dei profitti o alle perdite derivanti dalla vendita o dallo scambio, variazioni nel valore equo o perdite derivanti da titoli di debito o investimenti azionari, tassi di interesse, rimanenze di cassa e variazioni nel valore equo di strumenti derivati.

 

  • Prodotti difettosi o contenenti errata (valori diversi da quelli indicati dalle specifiche) possono influenzare negativamente le spese, i fatturati e la reputazione di Intel.

 

  • I risultati Intel possono inoltre venire influenzati da dispute legali o regolamentazioni riguardanti proprietà intellettuale, rapporti con investitori e consumatori, antitrust, divulgazione e altro. Decisioni sfavorevoli potrebbero comportare danni economici oppure un’ingiunzione potrebbe impedire a Intel di produrre o vendere uno o più prodotti, precludendo specifiche attività aziendali e impattando la capacità di Intel di progettare i propri prodotti, e potrebbe richiedere altre risoluzioni come la concessione in licenza obbligatoria di proprietà intellettuale.

 

  • I risultati Intel potrebbero essere influenzati dalle tempistiche delle chiusure di acquisizioni, disinvestimenti e altre transazioni significative. Inoltre, i rischi connessi con la nostra proposta di acquisizione di Altera sono descritti nel paragrafo "Dichiarazioni previsionali" del comunicato stampa di Intel datato 1° giugno 2015, i cui fattori di rischio sono incorporati per riferimento nel presente documento.

 

Questi fattori, nonché altri elementi che potrebbero influenzare i risultati effettivi di Intel, vengono presi in esame più nel dettaglio nell’ambito dei documenti SEC (Securities & Exchange Commission) della società, inclusi i report dei Form 10-K e 10-Q più recenti.

 

Webcast sui risultati finanziari

Un webcast pubblico ha avuto luogo alle 2 p.m. PDT del 15 luglio sul sito Web Intel Investor Relations all’indirizzo www.intc.com. Il replay del webcast e il download dell’audio in formato MP3 sono disponibili sul sito.

 

Intel prevede di diffondere i risultati finanziari del terzo trimestre 2015 il 13 ottobre. Seguirà un commento di Stacy J. Smith, CFO ed Executive Vice President di Intel, che sarà disponibile all’indirizzo www.intc.com/results.cfm. Un webcast pubblico della conferenza stampa dei risultati finanziari Intel sarà disponibile dalle 2 p.m. PDT sul sito www.intc.com.

 

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com;

 

per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina  conflictfree.intel.com.

12 aziende in fase iniziale provenienti da tutta Europa partecipano al programma di incubazione organizzato congiuntamente per le startup dell'Internet delle cose

Nel gruppo, anche l’italiana Taggalo

 

Cracovia, 13 luglio 2015 – Intel, Cisco e Deutsche Telekom hanno oggi annunciato le dodici startup selezionate per partecipare alla prossima fase del programma Challenge Up!, un'iniziativa congiunta rivolta alle startup e sponsorizzata dalle tre aziende. I dodici team parteciperanno a un programma di incubazione della durata di 4 mesi studiato per le aziende in fase iniziale che creano soluzioni per l'Internet delle cose (IoT).

 

I team vincitori sono stati selezionati dopo cinque giorni di sessioni intensive di mentoring, workshop e presentazioni durante la Challenge Up! Acceleration Week presso hub:raum di Cracovia, dal 5 al 10 luglio. Su più di 300 aziende che hanno aderito, venti startup provenienti da 13 Paesi sono state invitate a incontrare più di 100 mentori, esperti e imprenditori internazionali. Le sessioni sono state studiate per aiutare le aziende in fase iniziale a scalare le loro idee di business per un più rapido ingresso nel mercato.

 

I partecipanti hanno trascorso quasi 40 ore all’interno di workshop per affinare le loro capacità di presentazione, di sviluppo dei prodotti, di creazione di modelli di business, di progettazione dell'esperienza utente e di implementazione di strategie di vendita. Le startup invitate a partecipare al programma di incubazione Challenge Up! sono:

 

- Admetsys (Danimarca) www.admetsys.com Admetsys Smart Pancreas™ misura e mantiene regolari in tempo reale i livelli di zucchero nel sangue dei pazienti affetti da diabete ricoverati in ospedale, in modo che la loro glicemia rientri nei limiti previsti. Admetsys Smart Pancreas™ si inserisce nella linea endovenosa di un paziente e misura automaticamente la concentrazione di glucosio nel sangue in tempo reale senza perdite ematiche.

 

- ComfyLight (Svizzera) www.comfylight.com Si tratta di una lampadina LED potenziata dalla presenza di un sensore e di connettività. comfy ha una funzione preventiva: apprende lo schema dei vostri movimenti quando siete a casa. Quando uscite, comfy accende e spegne la luce come se a farlo foste voi.

 

- Devicehub.net (Romania) www.devicehub.net Devicehub offre una Platform-as-a-Service (PaaS) attraverso la quale è possibile collegarsi con facilità e gestire in remoto molteplici dispositivi. La piattaforma è integrabile con qualsiasi dispositivo che funziona con l'elettricità, rendendone possibile il controllo e il monitoraggio tramite Internet.

 

- Hi-Park (Israele) www.hi-park.co La tecnologia di Hi-Park rileva in tempo reale dati collettivi sui parcheggi stradali liberi usando le videocamere degli smartphone, riducendo notevolmente la quantità di tempo necessaria per trovare un parcheggio.

 

- Ifinity (Polonia) www.getifinity.com Ifinity fornisce una tecnologia su misura basata su beacon per città, spazi pubblici e clienti commerciali in tutto il mondo, per permettere alle persone di interagire digitalmente con la realtà attraverso i loro cellulari.

 

- n-Join (Israele) www.n-join.com n-Join sfrutta i rapidi avanzamenti dell'Internet delle cose per rendere più flessibili gli impianti di produzione, massimizzarne la resa e per ridurne l'impatto ambientale.

 

- OORT (Polonia) www.oort.in  OORT è una tecnologia esclusiva, in attesa di brevetto, che permette di realizzare un ecosistema aperto costituito da dispositivi intelligenti, sensori, software mobile e piattaforma cloud. Grazie a questa tecnologia, l'azienda ha sviluppato il primo sistema di Smart Home specializzato basato su Bluetooth Smart che può essere controllato tramite qualsiasi dispositivo con accesso a Internet, indipendentemente dal suo produttore e dal sistema operativo in uso.

 

- ProGlove (Germania) www.proglove.de ProGlove è uno strumento indossabile per migliorare in modo significativo i processi professionali. Si tratta di un guanto intelligente che permette all'utente di effettuare scansioni a mano libera, fornisce un feedback immediato all'utente e rende possibile un nuovo livello di business intelligence attraverso un punto di accesso supplementare ai dati.

 

- Senic (Germania) www.senic.com Un dispositivo universale a forma di disco per l'Internet delle cose in grado di controllare le vostre luci, serrature, termostati o altoparlanti intelligenti con semplici gesti anziché dover navigare tra varie app sul vostro smartphone.

 

- SEMSEYE (Lituania) www.semseye.com Un prodotto unico per conteggiare l'afflusso di clienti, realizzato sulla base degli algoritmi più evoluti per l'elaborazione video intelligente, che offre l'opportunità di incrementare l'efficienza di qualsiasi area commerciale retail.

 

- Taggalo (Italia) www.taggalo.co.uk iTunes per l'analisi del mondo reale. Piattaforma aperta che integra l'analisi video, il monitoraggio WiFi e beacon in un unico sensore Plug & Play che consente di raccogliere dati contestuali (passi, spettatori, tempo di permanenza, durata della permanenza, frequenza dei ritorni, dati demografici) accessibili direttamente (tramite pannelli personalizzati) o tramite API in tempo reale.

 

- Waylay (Belgio) www.waylay.io Waylay è una piattaforma di automazione in tempo reale che integra l'Internet delle cose con sistemi IT aziendali e servizi online.

 

Il programma di incubazione si svolgerà a Cracovia, Berlino e Londra da luglio a novembre di quest'anno. Le startup che completeranno il programma saranno idonee per un potenziale co-investimento da parte di Intel, Cisco e Deutsche Telekom, oltre che per i più importanti fondi di capitale. Maggiori dettagli saranno annunciati a dicembre durante il Challenge Up! Summit, nell'ambito del convegno sulla tecnologia unBoundDigital che si terrà a Londra dal 30 novembre al 1° dicembre 2015.

 

Challenge Up! è un programma studiato per permettere alle startup dell'Internet delle cose di entrare più rapidamente sul mercato combinando l'accesso a risorse di grandi aziende e progetti congiunti con mentoring e networking ad alto valore. Il programma combina le risorse e le esperienze derivanti dalle iniziative startup delle singole aziende, tra cui Cisco, Intel® Business Challenge Europe e hub:raum powered by Deutsche Telekom (vedere l'infografica).

 

Testimonianze di supporto:

“Siamo colpiti dall’alta qualità dei team e delle idee delle startup e non vediamo l'ora di lavorare a pieno ritmo con loro e di accoglierle a settembre presso hub:raum a Berlino, quando i team si incontreranno la prossima volta”, ha affermato Elias Drakopoulos, Senior Vice President responsabile di Europe B2B di Deutsche Telekom.

 

“Questo programma offre a Cisco l'opportunità di supportare le startup in fase iniziale e di lavorare con imprenditori pieni di energia. Siamo entusiasti di far parte di questa comunità e di supportare gli imprenditori per l'innovazione aperta”, ha aggiunto Mike Flannagan, Vice President e General Manager of Data & Analytics di Cisco.

 

“La combinazione dell’esperienza di settore con la rete di contatti di Intel, Cisco e Deutsche Telekom offre alle startup IoT europee opportunità uniche per mettere alla prova e verificare le loro idee. Il concorso Challenge Up! ha visto la partecipazione di alcune innovazioni estremamente interessanti, che affrontano bisogni reali del mercato, e alcune di esse stanno già facendo progressi e attirando attenzione. Il programma dimostra che l'ecosistema europeo delle startup è una fonte di sviluppi pionieristici nel segmento dell'IoT”, ha affermato Marcin Hejka, Vice President di Intel e Managing Director di Intel Capital EMAR.

 

Link alle immagini: http://bit.ly/ChallengeUpTOP12

Link al Video: https://vimeo.com/133343931

Venafi1Intel Capital lancia un fondo di 125 milioni di dollari per investire in donne imprenditrici e appartenenti a minoranze sottorappresentate

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel Capital annuncia l'Intel Capital Diversity Fund – il maggiore fondo di questo tipo – per investire 125 milioni di dollari in aziende guidate da donne e minoranze sottorappresentate.
  • Il fondo viene lanciato con investimenti in quattro aziende – Brit + Co*, CareCloud*, Mark One* e Venafi* – in un ampio spetto di settori, tra cui l'Internet delle cose, il movimento dei maker, il cloud computing e la sicurezza informatica.
  • Il fondo integra l'iniziativa Diversity in Technology di Intel da 300 milioni di dollari, annunciata a gennaio, che si prefigge l'obiettivo di raggiungere la piena rappresentanza delle donne e delle minoranze sottorappresentate nella sua forza lavoro negli Stati Uniti entro il 2020.

 

Assago (Milano), 10 giugno 2015 – Intel Capital, l'organizzazione di investimenti globali di Intel Corporation, ha oggi annunciato l'Intel Capital Diversity Fund, che investirà in startup tecnologiche guidate da donne e minoranze sottorappresentate. Sono inoltre stati resi noti i primi investimenti del fondo in quattro aziende guidate da innovatrici. Il fondo, il maggiore di questo tipo, totalizza circa 125 milioni di dollari, e gli investimenti copriranno un ampio spettro di settori innovativi.
"Riteniamo che un ambiente di lavoro diversificato e inclusivo sia essenziale per ottenere risultati aziendali", ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. "Il nostro obiettivo con questo fondo è di supportare in maniera significativa una forza lavoro delle startup tecnologiche che rifletta meglio la società, per offrire vantaggi sia a Intel che all'economia in generale tramite il successo del fondo".
La notizia odierna segue l'annuncio di gennaio dell'iniziativa Diversity in Technology di Intel, sviluppata per favorire maggiore diversità in Intel e in tutto il settore tecnologico. Intel ha dichiarato che intende raggiungere una piena rappresentanza delle donne e delle minoranze nella propria forza lavoro statunitense entro il 2020.
Siamo orgogliosi di assumere un ruolo di riferimento per una più ampia partecipazione nell'imprenditorialità e nell'occupazione del settore della tecnologia", ha commentato Lisa M. Lambert, Managing Director e Vice President di Intel Capital, alla guida dell'Intel Capital Diversity Fund. "Con questo nuovo fondo, Intel Capital si impegna ad investire nei migliori talenti con background diversificati per coltivare innovazioni brillanti in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico variegato".
Solo il 15% delle aziende fondate da venture capital negli Stati Uniti possono vantare una donna nel gruppo dirigenziale, secondo un recente report del Babson College, e le aziende il cui CEO è una donna ricevono solo il 3% del totale dei fondi di venture capital.
Inoltre, meno dell'1% dei fondatori di aziende della Silicon Valley sono afroamericani o latinoamericani; quasi il 100% dei fondatori finanziati sono bianchi o asiatici, secondo sondaggi del settore.2
L'Intel Capital Diversity Fund viene avviato con investimenti in quattro aziende, che avranno accesso ai programmi di sviluppo aziendale, alla rete globale, alle competenze tecnologiche e al capitale del marchio di Intel Capital.

 

  • Brit + Co* (San Francisco) intende stimolare la creatività istruendo, ispirando e supportando donne e ragazze. Con una piattaforma multimediale e di e commerce, i suoi corsi online e kit completi permette ai maker di imparare diverse materie, dalla calligrafia alla costruzione di dispositivi con le schede Intel Galileo.
  • CareCloud* (Miami) è il principale fornitore di gestionali di pratiche basati su cloud, cartelle cliniche elettroniche, software di fatturazione medica e servizi per gruppi medici. Intel e CareCloud hanno redatto congiuntamente un white paper sul cloud computing nel settore Healthcare.
    Mark One* (San Francisco) utilizza il modulo hardware Intel® Curie™ per sviluppare una tazza intelligente che riconosce automaticamente la bevanda versata al suo interno, mostra il suo contenuto nutrizionale e sincronizza tutti i comportamenti dell'utente a livello di bevande sul suo smartphone.
  • Venafi* (Salt Lake City) si definisce Immune System for the Internet™. Venafi protegge gli elementi fondamentali di tutta la sicurezza informatica, come chiavi crittografiche e certificati digitali, in modo che non possano venire utilizzati in modo improprio. Venafi valuta costantemente quali chiavi e certificati sono affidabili, protegge quelli che dovrebbero essere fidati e ripara o blocca quelli che non lo sono. Con la soluzione di sicurezza per chiavi e certificati di Venafi, Intel può continuare ad offrire sul mercato sicurezza e tecnologie per data center leader del settore.

 

Per maggiori informazioni sull'Intel Capital Diversity Fund, visitate il sito Web all'indirizzo www.intelcapital.com.

Innovazione del computing, nuove esperienze e soluzioni per l'Internet delle Cose per rendere possibile un mondo intelligente e connesso

COMPUTEX, Taipei (Taiwan), 2 giugno 2015 – Intel Corporation ha oggi annunciato prodotti e soluzioni che rendono possibili nuove esperienze utente e supportano l'espansione dell'ecosistema del computing in nuove aree. Durante la presentazione di apertura del Computex 2015, Kirk Skaugen, Senior Vice President e General Manager Client Computing Group di Intel, ha incoraggiato l'ecosistema di Taiwan a collaborare per delineare il futuro del computing.
"La Legge di Moore ha reso possibile un'incredibile innovazione nel settore del computing negli ultimi 50 anni, e grazie ad essa praticamente ogni cosa in futuro avrà la capacità di elaborare e connettersi", ha dichiarato Skaugen. "La nostra tradizione trentennale di collaborazione con Taiwan ha consentito un'innovazione di portata storica nel mondo, dal personal computing al cloud e ai data center. Nei prossimi 30 anni assisteremo ad innovazioni ancora più significative, man mano che - grazie a questa collaborazione - offriremo nuove esperienze di computing e porteremo intelligenza e connettività nell'Internet delle Cose". 
Skaugen ha condiviso alcune previsioni sul futuro del computing e ha mostrato i prodotti e le piattaforme che ci condurranno a questo futuro. Ha anche dimostrato come queste innovazioni saranno presto in grado di consentire un’intelligenza pervasiva.  

 

Novità nell'Internet delle Cose:

  • Intel ha introdotto un ampliamento della famiglia di prodotti Intel® IoT Gateway. Il più recente progetto di riferimento di gateway offre maggiore scelta a livello di silicio e software grazie all'aggiunta di gateway basati su processori Intel® Core™ e Wind River* Intelligent Device Platform XT 3, con opzioni di packaging flessibili per applicazioni che richiedono un basso costo di accesso. 
  • Intel ha inoltre ampliato la scelta di sistemi operativi per i progetti di riferimento Intel® IoT Gateway con la disponibilità di Ubuntu Snappy Core di Canonical*, che si aggiunge all'attuale disponibilità di sistemi operativi di Microsoft* e Wind River.
  • Intel ha annunciato nuovi processori Intel® Pentium®, Intel® Celeron® e Intel® Atom™ progettati specificatamente per soluzioni IoT, soprattutto in ambienti retail e sanitario. Con prestazioni grafiche straordinarie in un thermal envelope ridotto, questi processori sono personalizzati per l'IoT ed offrono sette anni di disponibilità.

 

Novità a livello di esperienze di computing e piattaforme:

  • Intel® Unite™ è stata introdotta come nuova soluzione aziendale a costi contenuti progettata per offrire collaborazione facile e intuitiva e maggiore produttività durante le riunioni. Con selezionati Mini PC basati su processori Intel® Core™ vPro™ e l'applicazione Intel Unite in esecuzione su tali dispositivi, le attuali sale riunioni si trasformano in ambienti intelligenti e connessi per meeting con sicurezza ottimizzata.
  • Thunderbolt™ 3 , che rappresenta il maggiore avanzamento dall'introduzione di questa tecnologia, offre una porta per computer in grado di collegarsi a dispositivi Thunderbolt, schermi e miliardi di dispositivi USB. Per la prima volta un unico cavo fornisce il quadruplo di larghezza di banda per i dati e il doppio per i video rispetto a qualsiasi altro cavo, fornendo anche alimentazione. Si tratta di una soluzione ineguagliabile per nuovi impieghi, come video 4K, dock con un unico cavo e ricarica, grafica esterna e networking 10 GbE integrato. La disponibilità dei primi prodotti di questo tipo è prevista entro la fine dell'anno, con ulteriori prodotti previsti nel 2016. 
  • La famiglia di processori Intel Core di quinta generazione comprende ora il primo processore per PC desktop per socket LGA con grafica Intel® Iris™ Pro integrata, la più potente grafica di processore e motore multimediale di Intel per client. Il Thermal Design Power (TDP) inferiore, pari a 65 W, offre le piene prestazioni PC in una vasta gamma di fattori di forma, compresi i più piccoli e sottili Mini PC e i PC desktop all-in-one, fornendo prestazioni grafiche 3D fino a due volte superiori, conversione video migliore del 35% e prestazioni di elaborazione superiori del 20% rispetto ai processori di precedente generazione.1
  • Intel ha anche introdotto i processori Intel® Core™ di quinta generazione per dispositivi portatili e IoT con grafica Intel® Iris™ Pro integrata. Ottimizzati per i videogamer e i creatori di contenuti in movimento, questi processori per dispositivi portatili - i più veloci e reattivi di Intel - sono dotati di grafica Intel Iris Pro 6200 ed offrono fino al doppio di prestazioni di elaborazione e prestazioni grafiche 3D fino a due volte migliori rispetto all'attuale generazione.2 Questi processori sono ideali per applicazioni IoT nei settori sanitario, dei lavori pubblici ed industriale, grazie all'inclusione di funzionalità essenziali per potenti progetti IoT, tra cui supporto per memoria ECC e tecnologia Intel® vPro™, ed offrono per di piu’ sette anni di disponibilità.
  • Sottolineando il progresso verso un futuro di esperienze di computing totalmente wireless, Intel ha annunciato che sta collaborando con Targus* per offrire soluzioni di ricarica wireless Rezence basate su standard. Intel ha inoltre annunciato di recente un accordo con l'azienda cinese Haier per portare soluzioni di ricarica wireless in ristoranti, hotel, bar e aeroporti in Cina più avanti nel corso dell'anno. Intel collaborerà altresì con membri A4WP, Foxconn Interconnect*, Basecom* e Original Design Manufacturer BYD, Primax* per introdurre sul mercato soluzioni di ricarica wireless più avanti nel corso dell'anno.

 

Novità sui data center:

  • Intel ha introdotto la famiglia di processori Intel® Xeon® E3-1200 v4, la prima linea di processori Xeon che integra grafica Intel® Iris™ Pro P6300. Basata su tecnologia di processo a 14 nm e progettata per i carichi di lavoro intensivi in ambito ‘visual’e basati su cloud come la transcodifica video in alta definizione (HD) e la fornitura di workstation remote, questa famiglia di prodotti offre prestazioni fino a 1,4 volte superiori con la transcodifica video3 e prestazioni grafiche 3D fino a 1,8 volte superiori4 rispetto alla precedente generazione.

 

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

Raymond Wang dal Canada vince il primo premio di 75.000 dollari all'Intel International Science and Engineering Fair

Tra i vincitori con un secondo premio di categoria anche due giovani piemontesi di Casale Monferrato (AL) con un progetto nel campo della scienza dei materiali

PUNTI PRINCIPALI

  • Il più importante concorso scientifico del mondo per studenti delle scuole superiori, l'Intel International Science and Engineering Fair, un programma della Society for Science & the Public, ha annunciato i vincitori a Pittsburgh.
  • Raymond Wang dal Canada ha ricevuto il Gordon E. Moore Award, un premio di 75.000 dollari istituito in onore del co fondatore Intel nonché scienziato.
  • I due vincitori dei premi Intel Foundation Young Scientist Awards – Nicole Ticea dal Canada e Karan Jerath di Friendswood, Texas – hanno ricevuto premi di 50.000 dollari dalla Society for Science & the Public
  • Filippo Cotta Ramusino e Chiara Figazzolo dell’Istituto Superiore “Ascanio Sobrero” di Casale Monferrato (AL) hanno vinto il secondo premio nella categoria Scienza dei Materiali con un progetto su Luminol e nanoparticelle di argento.
  • Tre in totale in progetti italiani in gara, con anche i team di Chiara Leali, Elia Frignani e Nicola Barbieri dell’Istituto Superiore “E. Fermi” di Mantova, e di Luca Molteni e Luigi Uggè del Liceo Scientifico “Gandini” di Lodi.

 

PITTSBURGH, 15 maggio 2015 - Raymond Wang, 17 anni, del Canada, si è aggiudicato il primo posto per avere progettato un nuovo sistema di aspirazione dell'aria per le cabine degli aerei al fine di migliorare la qualità dell'aria e contrastare la trasmissione di malattie in occasione dell'edizione di quest'anno dell'Intel International Science and Engineering Fair, un programma della Society for Science & the Public.
Il sistema di Wang migliora di oltre il 190% la disponibilità di aria fresca in cabina, riducendo fino a 55 volte le concentrazioni di inalazioni patogene rispetto ai sistemi convenzionali e può essere installato facilmente ed economicamente negli aerei esistenti. Wang ha ricevuto il Gordon E. Moore Award, un premio da 75.000 dollari istituito in onore del co-fondatore Intel nonché scienziato.


Nicole Ticea, 16 anni, del Canada, ha ricevuto uno dei due Intel Foundation Young Scientist Awards del valore di 50.000 dollari per lo sviluppo di un dispositivo di test economico e facile da usare per combattere l'alto tasso di infezioni HIV non diagnosticate nelle comunità a basso reddito. Il dispositivo da lei ideato, monouso e funzionante senza elettricità, fornisce risultati in un'ora, e la sua produzione dovrebbe costare meno di 5 dollari. Ticea ha già fondato la sua società, che recentemente ha ricevuto una sovvenzione di 100.000 dollari per continuare a sviluppare la sua tecnologia.


Karan Jerath, 18 anni, di Friendswood in Texas, ha ricevuto l'altro Intel Foundation Young Scientist Award in palio del valore di 50.000 dollari per aver messo a punto e testato un nuovo dispositivo che dovrebbe consentire a un pozzo di petrolio sottomarino di ripristinarsi rapidamente e in modo sicuro in seguito a una fuoriuscita. Jerath ha sviluppato un migliore sistema contenimento che separa il gas naturale, il petrolio e l'acqua dell'oceano, si adatta a diverse profondità marine, dimensioni di tubi e composizioni di fluidi ed è in grado di prevenire la formazione di potenziali intasamenti di idrato di metano.


In Pennsylvania quest’anno, per il quarto ISEF consecutivo, a “brillare” è stata anche l’Italia, con il progetto innovativo su luminol e nanoparticelle di argento di Filippo Cotta Ramusino e Chiara Figazzolo dell’Istituto Superiore “Ascanio Sobrero” di Casale Monferrato (AL), che ha conquistato il secondo posto di categoria nell’ambito delle Scienze dei Materiali, con un premio di 1.000 dollari messo a disposizione dalla Spectroscopy Society di Pittsburgh. I due ragazzi hanno studiato in particolare l’effetto di nanoparticelle da loro sintetizzate sulla reazione chemiluminescente del luminol arrivando a proporre un meccanismo capace di spiegare l’aumento dell’intensità di emissione del luminol in presenza di nanosilver.
In totale erano tre i progetti italiani in gara, con anche i team di Chiara Leali, Elia Frignani e Nicola Barbieri dell’Istituto Superiore “E. Fermi” di Mantova, su di un possibile combustibile derivato da microalghe, e di Luca Molteni e Luigi Uggè del Liceo Scientifico “Gandini” di Lodi per uno speciale kit di riabilitazione per specifiche patologie come l’atassia e la dismetria.


"Intel ritiene che i giovani siano la chiave dell'innovazione futura e che, per confrontarci con le sfide globali che ci attendono, abbiamo bisogno che studenti provenienti da ogni tipo di background si interessino e si occupino di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica", ha dichiarato Wendy Hawkins, Executive Director della Intel Foundation. "Ci auguriamo che questi vincitori ispirino altri giovani a perseguire il loro interesse in questi campi e ad applicare la loro curiosità, creatività e ingegno al bene comune."


L'edizione di quest'anno dell'Intel International Science and Engineering Fair ha visto la partecipazione di circa 1.700 giovani scienziati selezionati nell'ambito di 422 manifestazioni affiliate in più di 75 Paesi, aree geografiche e territori. Oltre a questi tre vincitori, circa 600 finalisti hanno ricevuto premi e riconoscimenti per la loro ricerca innovativa, tra cui 20 vincitori "Best of Category", ognuno dei quali ha ottenuto un premio di 5.000 dollari. La Intel Foundation ha inoltre elargito un finanziamento di 1.000 dollari alla scuola di ciascun vincitore e alla manifestazione affiliata che rappresentava.

 

Nell'elenco seguente sono riportati i 20 vincitori Best of Category, da cui sono stati scelti i primi tre:

Cattura.JPG

La Society for Science & the Public, un'organizzazione non profit dedicata all'impegno pubblico nelle scienze e nell'istruzione scientifica, organizza e gestisce il concorso fin dalla sua istituzione nel 1950 con la denominazione National Science Fair.

 

"Congratulazioni a Raymond, Nicole e Karan! Il fatto che siano stati scelti come primi tre vincitori dimostra realmente il lavoro straordinario che sono stati in grado di realizzare in giovane età in diverse aree", ha commentato Maya Ajmera, Presidente e CEO della Society for Science & the Public. "Non vediamo l'ora di poter seguire non solo loro, ma anche gli altri finalisti dell'Intel International Science and Engineering Fair nei loro ulteriori progressi e nel perseguimento dei loro interessi in ambito STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). Questi giovani studenti di talento sono i problem solver e gli innovatori della loro generazione."

 

L'Intel International Science and Engineering Fair premia il lavoro dei più promettenti studenti scienziati, inventori e progettisti. I finalisti vengono selezionati ogni anno da centinaia di manifestazioni affiliate. I loro progetti vengono quindi valutati in loco da circa 1.000 giudici specializzati in quasi tutte le discipline scientifiche, ognuno con un Dottorato o con l'equivalente di sei anni di esperienza professionale in una delle discipline scientifiche.

L'elenco completo dei finalisti è disponibile nel programma dell'evento. Il concorso Intel International Science and Engineering Fair 2015 è finanziato congiuntamente da Intel e Intel Foundation con premi aggiuntivi e il supporto di decine di altre organizzazioni aziendali, accademiche, governative e scientifiche. Quest'anno, sono stati assegnati circa di 4 milioni di dollari.

 

Per ulteriori informazioni sulla Society for Science & the Public, visitate il sito Web www.societyforscience.org e seguite l'organizzazione su Facebook e Twitter.


Per le ultime notizie di Intel nel settore dell'istruzione, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/newsroom/education e partecipate alla conversazione su Facebook e Twitter.

 

Consultate la cartella stampa multimediale
(include un reportage completo con foto ad alta risoluzione, video, citazioni, fogli informativi e altro)

Cloudera e Intel accelerano l'adozione della piattaforma Hadoop da parte delle aziende nel primo anno della loro partnership

Le due aziende forniscono dettagli sui nuovi miglioramenti di prodotto

e sulla collaborazione a livello di ecosistema

PALO ALTO, California, 5 maggio 2015 – Cloudera, società leader nella gestione dei dati analitici aziendali basata su Apache Hadoop™, e Intel Corporation hanno divulgato oggi una serie di informazioni più approfondite sui modi in cui la loro partnership ha accelerato l'innovazione nel settore dei big data, nel corso dell'ultimo anno. Grazie al miglioramento di prodotto e all'impegno congiunto a livello di ecosistema, la collaborazione tra le due aziende ha portato notevoli progressi tecnici relativi a sicurezza, l’ottimizzazione della tecnologia core Hadoop su quattro release della distribuzione Cloudera e un maggiore grado di gestibilità. Inoltre, l'impegno comune dei partner ha ridotto gli ostacoli incontrati nell'uso aziendale dell'analisi dei big data, generando diverse nuove soluzioni, appliance e installazioni cloud.

 

Cloudera e Intel hanno svelato i dettagli relativi ai miglioramenti di prodotto in grado di offrire un incremento  di 2,5 volte nelle prestazioni di offload della crittografia, consentendo di crittografare un intero set di dati Hadoop con un overhead di sistema minimo, compreso tra l'1 e il 4% in base al carico di lavoro . L'ottimizzazione della distribuzione di Cloudera, che include Apache Hadoop con i più recenti processori Intel® Xeon® con Intel® AES New Instructions (Intel® AES-NI) integrate, ha reso possibile una protezione più efficace dei dati aziendali di importanza critica. Di conseguenza, la crittografia di un intero database è ora una realtà, con un impatto minimo sulle prestazioni del sistema, in modo che le risorse di elaborazione possano eseguire job Hadoop a un ritmo più veloce e aggiungerne altri per accelerare l'acquisizione di informazioni aziendali strategiche.

A seguito dell'investimento di 740 milioni di dollari in Cloudera effettuato da Intel lo scorso anno, il fatturato relativo agli abbonamenti software ricorrenti di Cloudera è cresciuto del 100% rispetto all'anno precedente e i clienti degli abbonamenti software aziendali sono aumentati di oltre l'85%. Per accelerare la crescita regionale nel 2015, Cloudera ha ampliato la sua portata globale con l'apertura di nuovi uffici in aree chiave per la crescita come la Cina, in cui ha inaugurato i suoi primi uffici.

 

A diverso titolo le due aziende si stanno impegnando per accelerare il rilascio di nuove soluzioni in grado di consentire una più rapida adozione di Hadoop nelle aziende. Il team di sviluppo software di Intel ha collaborato con il team ingegneristico di Cloudera su quattro release. Questa collaborazione comprende l'integrazione di una funzionalità esclusiva fornita da Intel Distribution per Apache Hadoop nella distribuzione di Cloudera e ottimizzazioni software che sfruttano appieno le capacità attuali e future dei processori con architettura Intel®. Inoltre, Intel e Cloudera stanno collaborando con diversi partner strategici in un ecosistema congiunto per accelerare la fornitura di nuove capacità, consentire integrazioni software principali a livello aziendale tra Cloudera Hadoop e gli strumenti di gestione dei data center e creare connessioni fluide di flussi di dati con i principali fornitori di analisi in memoria.

 

“La partnership con Intel durante l'ultimo anno ci ha permesso di accelerare il processo di innovazione di Hadoop impegnandoci a rafforzare i progetti Hadoop open source in aree come prestazioni, sicurezza e gestibilità”, afferma Tom Reilly, Chief Executive Officer di Cloudera. “Il nostro obiettivo comune è quello di garantire la disponibilità dei big data con tutte le potenzialità che offrono, nonché di permettere ai clienti di installare un hub di dati aziendali dove e come desiderano per accedere a risorse e investimenti esistenti. In sostanza, per garantire loro di poter diventare aziende guidate dalle informazioni. La nostra partnership ci ha permesso di espandere notevolmente l'adozione di Hadoop nelle aziende, mantenendo aperta la piattaforma e consentendo a un maggior numero di imprese di sfruttare a proprio vantaggio l'analisi dei big data”.

 

“Portando i punti di forza di Intel nell'ambito delle tecnologie per data center nella partnership con Cloudera per migliorare prestazioni, scalabilità e sicurezza di Apache Hadoop, offriamo un'innovazione più rapida nella gestione dei dati”, ha commentato Diane Bryant, Senior Vice President e General Manager del Data Center Group di Intel. “Riunendo l'impegno a livello tecnico e favorendo un robusto ecosistema tra i partner stiamo accelerando l'implementazione di soluzioni per i big data, facilitando alle imprese di tutte le dimensioni il compito di ottenere un evidente valore aziendale dai dati”.

 

Aumento della clientela
Insieme, Cloudera e Intel hanno creato un percorso più veloce per le imprese nei settori dei servizi finanziari, telecomunicazioni, healthcare, retail e tecnologia per gestire meglio i dati, desumere informazioni più velocemente e fornire risultati aziendali in grado di fare la differenza.

 

  • Caesars Entertainment: Caesars è un'azienda per l'intrattenimento nel settore casinò che utilizza i dati per migliorare l'esperienza utente nelle sue sedi virtuali. Ha implementato un nuovo ambiente Hadoop usando la distribuzione Cloudera in esecuzione sulla famiglia di processori Intel Xeon E5 con schede di rete CNA (Converged Network Adapter) Intel® Ethernet. Questa soluzione ha consentito a Caesars di ridurre i tempi di elaborazione delle attività più importanti da 6 ore a 45 minuti e di ampliare l'analisi dei dati fino a comprendere dati strutturati e semi strutturati. Adesso Caesars è in grado di eseguire analisi più veloci e accurate per acquisire il massimo valore da tutte le sue fonti di dati. Caesars utilizza le informazioni per ottimizzare la segmentazione della clientela, promuovere campagne di marketing più efficienti e migliorare la sicurezza per conformarsi allo standard PCI (Payment Card Industry) e ad altri standard di settore.
  • Cerner Corporation: leader mondiale nella tecnologia per l'assistenza sanitaria, Cerner ha realizzato un visualizzazione completa dello stato di salute della popolazione su un Enterprise Data Hub (EDH) basato su una distribuzione di Cloudera che include Apache Hadoop in esecuzione su server basati su processori Intel Xeon. L'EDH raccoglie in modo sicuro i dati provenienti da un ampio numero di fonti per costruire un quadro più completo della salute di una persona ed essere in grado di prevedere i potenziali rischi con maggiore efficacia. Le soluzioni di Cloudera, ad esempio, sono progettate per consentire ai sistemi Cerner di determinare la probabilità che una persona contragga un'infezione sistemica potenzialmente fatale con una precisione molto maggiore di quanto era possibile in passato.
  • eHarmony: eHarmony è un sito di incontri online per trovare l'anima gemella che offre nuovi abbinamenti a milioni di persone ogni giorno. Recentemente ha aggiornato il suo robusto ambiente cloud per passare alla famiglia di processori Intel Xeon E5 e alla distribuzione di Cloudera che include Apache Hadoop per l'analisi di un volume di dati enorme e variegato. L'ambiente cloud agevola analisi più complesse per creare risultati ancora più personalizzati e migliorare le possibilità di successo di una relazione.
  • MasterCard: MasterCard è stata la prima azienda a implementare la distribuzione di Cloudera che include Apache Hadoop da quando la distribuzione ha ricevuto la certificazione PCI (Payment Card Industry). Implementando la versione certificata della distribuzione Cloudera su server basati su Intel, MasterCard è stata in grado di integrare i set di dati Hadoop con altri ambienti già certificati PCI.

I nuovi processori Intel® Xeon® accelerano l'estrazione di informazioni, trasformando i dati in un vantaggio aziendale

La famiglia di processori Intel® Xeon® E7 v3 offre prestazioni avanzate e affidabilità per analisi in tempo reale e capacità di calcolo mission critical

Assago (Milano), 5 maggio 2015 – Intel Corporation ha oggi annunciato le famiglie di processori Intel® Xeon® E7-8800/4800 v3, che permettono la rapida individuazione di informazioni aziendali strategiche, grazie all'analisi in tempo reale e a prestazioni e affidabilità ottimizzate per il computing mission critical.
L'intelligence aziendale in tempo reale è una delle maggiori priorità per le aziende di tutti i settori, dall'assistenza sanitaria al retail, passando per le telecomunicazioni L'esigenza di ricavare velocemente informazioni da grandi volumi di dati, da trasformare poi in interventi concreti, sta spingendo la domanda di nuove tecnologie per l'elaborazione in memoria e l'analisi dei big data. Considerando l'attuale e la futura domanda di elaborazione in memoria, Gartner ritiene che il fatturato di questo mercato supererà i 9,5 miliardi di dollari entro la fine del 2018, con almeno il 50% delle grandi organizzazioni che adotteranno elaborazione in memoria per consentire strategie aziendali digitali1.
La famiglia di processori Intel Xeon E7 v3 aiuta i clienti a elaborare e analizzare in sicurezza enormi moli di dati nella memoria di sistema, per prendere più velocemente decisioni di business e migliorare l'efficienza operativa, offrendo alle aziende un vantaggio competitivo.
"Nell'economia dei servizi digitali, il successo o il fallimento possono dipendere dalla velocità con cui le aziende intraprendono azioni in base alle informazioni estratte da grandi quantità di dati", ha commentato Diane Bryant, Senior Vice President e General Manager del Data Center Group di Intel. "La famiglia di processori Intel Xeon E7 v3 è il motore per accelerare la Business Intelligence grazie all'analisi in tempo reale, che permette alle aziende di migliorare la soddisfazione dei clienti tramite prodotti e servizi maggiormente personalizzati, generando nuove fonti di reddito e ottimizzando l'efficienza operativa".

 

Informazioni principali

  • Con 20 nuovi record prestazionali mondiali con una vasta gamma di applicazioni mission critical, la nuova famiglia di processori raggiunge un miglioramento prestazionale medio del 40% rispetto alla generazione precedente2.
  • La famiglia di processori offre un miglioramento di fino a 6 volte delle prestazioni delle applicazioni di elaborazione aziendale per i carichi di lavoro transazionali in memoria3, ottimizzate con le nuove Intel® Transactional Synchronization Extensions (Intel® TSX).
  • Con fino a 18 core, un incremento del 20% del numero di core rispetto alla generazione precedente, e fino a 45 megabyte di cache di ultimo livello, questa famiglia di processori può offrire fino al 70% in più di sessioni di analisi per supporto decisionale all'ora4.
  • La famiglia di processori fornisce prestazioni fino al 10 volte superiori per dollaro, con costi complessivi di gestione fino all'85% inferiori rispetto ad architetture RISC alternative5 grazie alla riduzione dei costi di acquisizione di hardware, dei costi energetici e di raffreddamento.
  • I processori supportano configurazioni fino a 32 socket6 con supporto per la più ampia capacità di memoria per socket del settore7 (i sistemi a 8 socket sono in grado di supportare fino a 12 terabyte di tecnologia di memoria DDR3 o DDR4).
  • Nuove capacità di sicurezza e affidabilità, tra cui maggiori prestazioni crittografiche grazie alle più recenti Intel® Advanced Encryption Standard New Instructions (Intel® AES-NI) unitamente a ulteriori miglioramenti a livello di microarchitettura. La tecnologia Intel® Run Sure, un insieme esclusivo di caratteristiche RAS (Reliability, Availability e Serviceability - affidabilità, disponibilità e facilità di manutenzione) per la famiglia di processori Intel Xeon E78, è ottimizzata con nuove caratteristiche progettate per garantire ulteriormente disponibilità a "cinque nove" (cioè del 99,999%) per le applicazioni mission critical.
  • La famiglia di prodotti comprende 12 modelli di processori, inclusi processori ottimizzati per molteplici segmenti, come due modelli ad elevata frequenza progettati per un sottoinsieme di applicazioni per database che richiedono i core più veloci disponibili.
  • A partire da oggi, 17 costruttori di sistemi di tutto il mondo inizieranno ad annunciare piattaforme basate sulla famiglia di processori Intel Xeon E7 v3. Questi produttori includono Bull*, Cisco*, Dell*, Fujitsu*, Hitachi*, HP*, Huawei*, Inspur*, Lenovo*, NEC*, Oracle*, PowerLeader*, Quanta*, SGI*, Sugon*, Supermicro* e ZTE*.
  • (Nota per i redattori: Intel e Cloudera hanno oggi annunciato dettagli su come la loro partnership sta favorendo con successo l'adozione aziendale di analisi a vari livelli, tra cui nuove ottimizzazioni di prodotto come l'implementazione di Intel® AES-NI, che offre un miglioramento di 2,5 volte9 nelle prestazioni di offload della crittografia, consentendo di crittografare un intero set di dati Hadoop con un overhead di sistema compreso tra l'1 e il 4% in base al carico di lavoro10).

 

Trasformare le aziende tramite l'analisi in tempo reale
Nippon Paint, uno dei maggiori fornitori di vernici in Asia, sta usando attualmente il processore Intel Xeon E7 v2 per eseguire software di analisi in memoria SAP HANA per catturare i comportamenti dei consumatori con maggiore accuratezza e per accelerare la capacità di analizzare e intraprendere azioni in base ai dati per ottimizzare la catena di fornitura e le campagne di marketing.
"Grazie all'analisi in tempo reale, Nippon Paint è in grado di catturare e analizzare le preferenze dei clienti come colori, stili di design e designer, e personalizzare prodotti e servizi in base alle esigenze di specifici clienti”, ha osservato Justin Chen, CIO di Nippon Paint. "I dati trasformabili in azioni che richiedevano giorni e settimane per essere analizzati e documentati sono oggi disponibili in tempo quasi reale. Stiamo attualmente testando nuovi sistemi basati su processori Intel Xeon E7 v3 per trarre vantaggio dalle prestazioni superiori e dalle caratteristiche di affidabilità per accelerare ulteriormente l'individuazione di informazioni strategiche sui clienti derivanti dai dati".

 

Dettagli sui prezzi
La famiglia di processori Intel Xeon E7 v3 verrà offerta in 12 diversi modelli di processori, con prezzi che variano da 1.224 a 7.175 dollari in lotti da 1.000 unità.
I dettagli completi sui prezzi sono disponibili all'indirizzo http://intc.com/priceList.cfm.

La tecnologia IoT Intel è destinata a trasformare il settore del vending

Intel annuncia una soluzione gateway specifica per il vending e una collaborazione con N&W Global Vending

 

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel ha oggi annunciato il progetto di riferimento Intel® IoT Retail Gateway per il vending intelligente, un progetto integrato, pre-validato e flessibile che include elementi di base hardware, software e di sicurezza per accelerare lo sviluppo e l'implementazione di distributori automatici intelligenti.
  • N&W Global Vending* sarà presente allo stand di Intel in occasione della fiera VendItalia 2015 International Vending Exhibition di Milano per presentare un'anteprima del primo prototipo di distributore automatico basato sulle più recenti tecnologie Intel.
  • Ora disponibile dai membri dell'Intel® Internet of Things Solutions Alliance, inclusi Advantech*, Gigabyte* e Jabil*.

 

Assago (Milano), 4 maggio 2015 – L'Internet delle cose (IoT) è diventato un potente fattore trainante della trasformazione del business. La società del settore Gartner, Inc. prevede che il numero di oggetti connessi raggiungerà i 25 miliardi entro il 20201. L'esplosione della connettività sta avendo impatto in tutti i settori, incluso quello del vending, per il quale si prevede che le forniture globali di distributori automatici intelligenti raggiungeranno circa 2 milioni di unità entro il 2016, combinando i mercati del nuovo e del retrofit2.

 

            Tuttavia, i costi e le complessità legati al retrofitting di grandi quantità di apparecchiature esistenti non attualmente connesse, gestite o sicure sono significativi. Per risolvere questo problema di interoperabilità, Intel Corporation ha oggi annunciato il progetto di riferimento Intel IoT Retail Gateway per il vending intelligente. Il gateway è basato sulla piattaforma Intel® IoT.

 

Basandosi sul progetto di riferimento Intel® per il vending intelligente, il progetto di riferimento Intel IoT Retail Gateway per il vending intelligente integra elementi di base pre-validati che facilitano l'integrazione di molteplici carichi di lavoro di elaborazione. Gli esempi includono controller per distributori automatici, schermi touch, telemetria, pubblicità digitale, gestione di pagamenti e transazioni nonché la semplificazione dell'integrazione con applicazioni back office. L'adozione di modelli di elaborazione comprovati consente ai produttori di distributori automatici e agli operatori del vending di concentrarsi sull'innovazione, ridurre i tempi di sviluppo e i rischi degli investimenti ma al contempo differenziarsi passando a una potente piattaforma basata su PC.

 

"Consolidando molteplici carichi di lavoro in un'unica piattaforma di vending, i produttori possono avere più tempo per dedicarsi a soddisfare le crescenti aspettative degli attuali consumatori, sempre più esperti di tecnologia", ha commentato Jose Avalos, Worldwide Director of Visual Retail di Intel. "I clienti possono ad esempio integrare nuove interfacce utente naturali, funzionalità legate ai social media, programmi di fedeltà e informazioni nutrizionali, tutti aspetti che esercitano un impatto positivo sull'esperienza dei consumatori con i distributori automatici".

 

            Il progetto di riferimento Intel IoT Retail Gateway per il vending intelligente è basato sul System-on-Chip (SoC) del processore Intel® Atom™ E3815 e include lo stack di software Intel® IoT Gateway. La scheda completa è basata sul progetto di riferimento Intel® per cartellonistica digitale, che i produttori di distributori automatici possono realizzare o acquistare. La soluzione gateway include inoltre una scheda di I/O e un'API per distributori automatici, entrambe descritte nel progetto di riferimento Intel® per il vending intelligente.

 

Per supportare il progetto di riferimento Intel® per il vending intelligente, N&W Global Vending* sarà presente allo stand di Intel in occasione della fiera VendItalia 2015 International Vending Exhibition di Milano (Pad. 18 stand B36 C37) dal 3 al 6 maggio, presentando un'anteprima del primo prototipo di distributore automatico basato sulle più recenti tecnologie Intel. Le due aziende hanno collaborato per creare una soluzione innovativa, concentrando i loro sforzi e le loro migliori tecnologie per soddisfare le esigenze del mercato, migliorando l'esperienza utente e la gestione dei distributori automatici.

 

Soluzioni basate su Intel per il vending sono disponibile anche dai membri dell'Intel® Internet of Things Solutions Alliance, inclusi Advantech*, Gigabyte* e Jabil*.

 

Informazioni su Intel

 

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

 

– 30 –

1Gartner (novembre 2014)

2Frost & Sullivan (2012)

 

Intel, il logo Intel e Intel Atom sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi. 

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Intel® Technology Provider introduce vantaggi specifici per i principali segmenti di mercato verticali in occasione dell'Intel® Solution Summit 

Il programma globale per il Canale continua ad evolversi
per soddisfare le esigenze dei partner

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel® Technology Provider introduce nuovi vantaggi specifici per i principali segmenti di mercato: Retailer, Education e Soluzioni retail per l'Internet delle cose (IoT)
  • I partner riceveranno un ventaglio di nuovi vantaggi come:
    - Qualifica di "Intel Specialist"
    - Supporto da parte di tecnici esperti per lo sviluppo di soluzioni in grado di aiutare i partner a ingrandire il proprio pacchetto clienti
    - Risorse premium, come documenti di ricerca, analisi e casi di studio
    - Opportunità di partecipare a eventi esclusivi di networking riservati ai partner
  • L'Intel® Solution Summit (ISS) 2015 riunisce più di 500 partecipanti da 49 Paesiintel.jpg

 

ABU DHABI (Emirati Arabi Uniti), 28 aprile 2015 – Intel® Technology Provider, un programma di partnership globale sviluppato per le aziende che rivendono soluzioni e prodotti basati su tecnologia Intel®, prevede importanti novità sui vantaggi per i partecipanti nel 2015. Il programma ha continuato ad evolversi con l’obiettivo di aiutare i partner a sostenere la crescita dei propri fatturati e a posizionarsi in maniera sempre più distintiva come esperti di fiducia nella realizzazione e nella vendita delle soluzioni. Inoltre, come ogni anno, ci saranno diversi premi in palio.

 

Nel corso del 2015, il programma per i partner garantisce vantaggi addizionali nei principali segmenti di mercato: Retailer, Education e Soluzioni retail IoT. Ciascuna di queste aree offre una serie di benefici ad hoc per aiutare i partner a rafforzare la propria posizione di leadership e incrementare la propria competitività sul mercato. Questa novità è stata annunciata oggi all'ISS, la conferenza EMEA annuale per i membri Intel® Technology Provider, a cui partecipano 500 partner da 49 Paesi.

 

“Intel Technology Provider è una risorsa comprovata per i partner che si impegnano e partecipano attivamente”, ha dichiarato Maurits Tichelman, Vice President dell'Intel Sales and Marketing Group e General Manager dell'area Sales, Direct and Channel Sales.  “Intel ha fatto evolvere il programma per aiutare i propri partner ad avere successo e chiudere più trattative nel 2015. Non c'è mai stato un momento migliore per sviluppare una partnership con Intel.”

 

I partner Intel Technology Provider potranno accedere a risorse di marketing, corsi di formazione, strumenti di vendita e l'utilizzo di risorse come gli strumenti Intel® Education Solution Builder e Intel® Solution Finder.

 

I nuovi vantaggi includono:

 

Vantaggi specifici IoT per soluzioni retail

I fornitori di soluzioni retail con competenze nell'ambito di point-of-sale fissi/mobili, cartellonistica digitale, gestione di contenuti e analisi per il settore retail possono sfruttare i seguenti vantaggi:

 

  • Possibilità di ricevere un supporto tecnico di prevendita, che consente ai partner di consolidare il loro status di consulenti di fiducia dei loro clienti grazie a competenze nell'ambito delle soluzioni IoT end-to-end per il settore retail.
  • Qualifica di “Specialisti di soluzioni retail”, che dimostra l'affiliazione ufficiale dei partner con Intel e le loro competenze comprovate nel fornire soluzioni e tecnologie Intel al settore retail.
  • Accesso speciale a studi esclusivi di analisti, che permettono ai partner di Intel di rimanere all'avanguardia rispetto ai loro concorrenti nel settore retail.
  • Promozioni per i partner, che mettono in primo piano le soluzioni dei partner qualificati pubblicate su Intel® Solution Finder.
  • Eventi e networking, che offrono ai partner accesso esclusivo ad incontri di networking nel settore dell'Internet delle cose e l'opportunità di esibire le proprie soluzioni in occasione degli eventi per il Canale¬ Intel.
  • Innovation Labs, in cui i partner possono accedere a spazi collaborativi creati per facilitare la condivisione di conoscenze nell'ecosistema IoT e accelerare l'implementazione di soluzioni innovative.

 

Vantaggi specifici Education

Questi vantaggi specifici sono stati creati per permettere ai partner Intel® Education di offrire soluzioni valide di insegnamento e apprendimento a clienti nuovi ed esistenti. Includono:

 

  • Possibilità di usufruire della consulenza di un tecnico Intel® Education specializzato, che consente ai partner di consolidare il loro status di fornitori affidabili di soluzioni end-to-end nel settore Education.
  • Qualifica di “Specialisti Education”, che dimostra l'affiliazione ufficiale dei partner con Intel e le loro competenze comprovate nel fornire soluzioni e tecnologie Intel al settore Education.
  • Risorse Intel Education, che comprendono training di vendita, presentazioni per i clienti, download di file e personalizzazione di materiale collaterale, oltre a piani di studio e contenuti che i partner possono offrire ai loro clienti senza costi aggiuntivi.
  • Partecipazione a storie di successo, presentate unitamente ai team di marketing di Intel per contribuire ad aumentare la visibilità dei partner e far crescere il loro business.
  • Punti per premi sulle vendite di Intel Education Software, assegnati per le vendite della suite Intel Education Software e delle piattaforme hardware qualificate; i punti possono essere utilizzati per premi aziendali che includono tecnologia Intel®, eventi, viaggi e materiali di marketing.

 

Vantaggi specifici per retailer

I partner Intel Technology Provider del settore retail vendono sia ad aziende che a consumatori, integrando, rivendendo o consigliando prodotti basati su tecnologia Intel.

I vantaggi specifici includono:

 

  • Possibilità di usufruire della consulenza di un Marketing Development Manager che possa aiutare a far crescere il business dei partner.
  • Training retail diretti per incrementare le capacità di vendita e migliorare l'esperienza dei clienti, incrementando sia la competenza dei partner che i loro fatturati.
  • Risorse promozionali retail Intel, che includono materiale promozionale retail e demo online per gli ambienti di vendita, oltre a consigli su come rendere più coinvolgenti i punti vendita.
  • Eventi riservati ai partner, come ad esempio Retail Executive Conference, Retail Tech Tour e Intel® Solutions Summit, esclusivamente su invito.
  • Punti per premi da accumulare sugli acquisti di un'ampia varietà di componenti Intel e sistemi basati su Intel.

 

Il programma Intel Technology Provider, fondato nel 1994 nell'ambito della Reseller Channel Organisation, vende prodotti tramite una rete di oltre 850 sedi di distributori e comprende 150.000 partner in 140 Paesi.

 

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

Intel ottiene un fatturato di 12,8 miliardi di dollari nel primo trimestre,
in linea con le previsioni aggiornate

 

Punti principali:

  • Fatturato stazionario rispetto all’anno precedente: diminuzione del business dei PC, compensata dalla crescita dei settori data center, Internet delle cose (IoT) e memoria non volatile
  • Risultato operativo di 2,6 miliardi di dollari, +4% rispetto all'anno precedente
  • Fatturato del Data Center Group di 3,7 miliardi di dollari, +19% rispetto all’anno precedente; Fatturato dell'Internet of Things Group di 533 milioni di dollari, +11% rispetto all’anno precedente

 

Assago (Milano), 14 aprile 2015 -- Intel Corporation ha reso noto il fatturato del primo trimestre, pari a 12,8 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 2,6 miliardi di dollari, utili netti di 2 miliardi di dollari e utili per azione pari a 41 centesimi. Intel ha generato circa 4,4 miliardi di dollari in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 1,1 miliardi di dollari e ha impiegato 750 milioni di dollari per riacquistare 21 milioni delle proprie azioni.

"Il fatturato rispetto all'anno precedente è stato stazionario, con crescita a due cifre nei business dei data center, IoT e memoria che ha compensato la domanda inferiore rispetto alle aspettative di PC desktop aziendali", ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. "Questi risultati confermano l'importanza di continuare ad implementare la nostra strategia di crescita".

Andamenti delle unità aziendali in Q1:

  • Fatturato del Client Computing Group di 7,4 miliardi di dollari, -16% rispetto al trimestre precedente e -8% rispetto all’anno precedente.
  • Fatturato del Data Center Group di 3,7 miliardi di dollari, -10% rispetto al trimestre precedente e +19% rispetto all'anno precedente.
  • RISATTURATOFatturato dell'Internet of Things Group di 533 milioni di dollari, -10% rispetto al trimestre precedente e +11% rispetto all’anno precedente.

 

Confronti finanziari

Trimestrale anno su anno

 

Q1 2015

Q1 2014

Rispetto a Q1 2014

Fatturato

12,8 miliardi di $

12,8 miliardi di $

stazionario

Margine lordo

60,5%

59,6%

+0,9 punti

R&D e MG&A

4,9 miliardi di $

4,9 miliardi di $

+1%

Risultato operativo

2,6 miliardi di $

2,5 miliardi di $

+4%

Oneri fiscali

25,5%

27,7%

-2,2 punti

Utile netto

2 miliardi di $

1,9 miliardi di $

+3%

Utili per azione

41 centesimi

38 centesimi

+8%

 

Confronti finanziari

Trimestrale sequenziale

 

Q1 2015

Q4 2014

Rispetto a Q4 2014

Fatturato

12,8 miliardi di $

14,7 miliardi di $

-13%

Margine lordo

60,5%

65,4%

-4,9 punti

R&D e MG&A

4,9 miliardi di $

5 miliardi di $

-2%

Risultato operativo

2,6 miliardi di $

4,5 miliardi di $

-41%

Oneri fiscali

25,5%

21,4%

+4,1 punti

Utile netto

2 miliardi di $

3,7 miliardi di $

-46%

Utili per azione

41 centesimi

74 centesimi

-45%

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Previsioni finanziarie

Le previsioni finanziarie Intel non tengono conto del potenziale impatto di eventuali alleanze aziendali, acquisizioni di asset, disinvestimenti, investimenti strategici e altre transazioni significative che potrebbero essere completati dopo il 14 aprile.

Q2 2015

  • Fatturato: 13,2 miliardi di dollari, più o meno 500 milioni di dollari.
  • Margine lordo percentuale: 62%, più o meno un paio di punti percentuali.
  • Spese R&D più MG&A: circa 4,9 miliardi di dollari.
  • Oneri di ristrutturazione: circa 120 milioni di dollari.
  • Ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni: circa 60 milioni di dollari.
  • Impatto di investimenti e interessi e proventi diversi: circa 60 milioni di guadagno netto.
  • Ammortamenti: circa 2 miliardi di dollari
  • Oneri fiscali: circa 20%.

 

Intero anno 2015

  • Fatturato: sostanzialmente stazionario.
  • Margine lordo percentuale: 61%, più o meno un paio di punti percentuali.
  • Spese R&D più MG&A: 19,7 miliardi di dollari, più o meno 400 milioni di dollari.
  • Ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni: circa 250 milioni di dollari.
  • Ammortamenti: 8 miliardi di dollari più o meno 100 milioni di dollari.
  • Oneri fiscali: circa 25% nel terzo e quarto trimestre.
  • Investimenti di capitale per l'intero anno: 8,7 miliardi di dollari, più o meno 500 milioni di dollari.

 

Per ulteriori informazioni sui risultati e sul Business Outlook di Intel, consultate il commento del CFO all'indirizzo: www.intc.com/results.cfm.

Stato delle considerazioni di mercato

Il Business Outlook di Intel viene pubblicato su intc.com e le considerazioni in esso contenute potrebbero essere ribadite in occasione di incontri pubblici o privati con investitori e altri soggetti. Il Business Outlook risulterà valido fino alla chiusura della giornata lavorativa del 12 giugno, a meno che non venga aggiornato prima di tale data; fatta eccezione per le previsioni relative ad ammortamento delle variabili non quantificabili legate alle acquisizioni, impatto di investimenti e interessi e proventi diversi, oneri di ristrutturazione e oneri fiscali, che saranno valide solo fino alla fine della giornata lavorativa del 21 aprile. Intel attraverserà un “Quiet Period” a partire dalla fine della giornata lavorativa del 12 giugno e fino alla diffusione dei risultati finanziari dell’azienda per il secondo trimestre 2012, prevista per il 15 luglio. Durante il Quiet Period, tutte le considerazioni di mercato e altre previsioni future rese note nei comunicati stampa e nei documenti dell’azienda depositati presso la SEC dovranno essere considerate superate, poiché si riferivano esclusivamente alla situazione precedente il Quiet Period, e non verranno aggiornate dalla società.

 

Fattori di rischio

Le affermazioni contenute nel presente comunicato stampa, che si riferiscono a progetti e aspettative per il secondo trimestre, l’intero anno e il futuro, sono previsioni della società e, in quanto tali, sono soggette a cambiamenti dovuti a diversi fattori di rischio e incertezze. Termini come "prevede", "si aspetta", "intende", "pianifica", "ritiene", "cerca", "stima", "potrebbe", "vorrebbe", "dovrebbe" e le possibili variazioni indicano affermazioni sul futuro. Anche le affermazioni che si riferiscono a o sono basate su proiezioni, eventi incerti o presupposti identificano affermazioni sul futuro. Molteplici aspetti potrebbero avere impatto sui risultati effettivi di Intel, ed eventuali scostamenti rispetto alle aspettative attuali di Intel in merito a tali variabili potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano in modo considerevole da quanto espresso in queste previsioni. Intel ritiene attualmente che i seguenti elementi rappresentino i fattori di rischio determinanti che potrebbero comportare una differenza sostanziale tra i risultati effettivi e le previsioni della società.

  • La domanda di prodotti Intel è estremamente variabile e potrebbe differire dalle aspettative a causa di diversi fattori, tra cui cambiamenti nelle condizioni di mercato ed economiche, la fiducia o i livelli di reddito dei consumatori, l’introduzione, la disponibilità e l'accettazione da parte del mercato dei prodotti Intel, dei prodotti utilizzati unitamente ad essi e dei prodotti della concorrenza, pressioni della concorrenza e dei prezzi, incluse azioni intraprese dai concorrenti, limitazioni nella fornitura e altre interruzioni che potrebbero avere effetto sui clienti, cambiamenti nell’andamento degli ordinativi dei clienti, compresi eventuali annullamenti di ordini, cambiamenti nei livelli di inventario dei clienti.
  • Il margine lordo percentuale di Intel potrà variare in modo significativo dalle aspettative in base a sfruttamento della capacità produttiva, variazioni nella valutazione dell’inventario, comprese variazioni legate alla tempistica dei prodotti qualificati per la vendita, variazioni nei livelli di fatturato, mix dei segmenti di prodotti, tempi legati all’esecuzione della rampa produttiva nonché costi associati, eccesso o obsolescenza dell’inventario, variazioni nei costi unitari, difetti o interruzioni nella fornitura di materiali o risorse e qualità/resa della produzione. Le variazioni nel margine lordo possono essere causate anche dai tempi di introduzione dei prodotti Intel e dalle relative spese, comprese le spese di marketing, e dalla capacità di Intel di rispondere rapidamente agli sviluppi tecnologici e di introdurre nuovi prodotti o incorporare nuove funzionalità nei prodotti esistenti, che possono comportare oneri di ristrutturazione e perdite di valore delle risorse.
  • I risultati Intel potrebbero venire influenzati da condizioni economiche, sociali, politiche e fisiche/infrastrutturali avverse che dovessero verificarsi nei Paesi in cui operano Intel, i suoi clienti o fornitori, tra cui conflitti militari e altri rischi legati alla sicurezza, calamità naturali, interruzioni a livello di infrastrutture, problemi sanitari e fluttuazioni nei tassi di cambio delle valute estere. I risultati possono inoltre venire influenzati dall'imposizione formale o informale di regolamenti nuovi o aggiornati relativi a esportazione e/o importazione e a norme commerciali, che potrebbero venire modificati senza preavviso.
  • Intel opera in settori altamente competitivi e le sue attività sono caratterizzate da costi elevati fissi oppure difficili da ridurre nel breve periodo.
  • L'importo, le tempistiche e l'attuazione del programma di riacquisto di azioni di Intel potrebbero venire influenzati da cambiamenti delle priorità di Intel per quanto riguarda l'impiego di liquidi, come ad esempio spese operative, investimenti di capitale, acquisizioni e in seguito a mutamenti dei flussi di cassa di Intel o delle legislazioni fiscali.
  • Le aspettative relative agli oneri fiscali sono basate sulle normative fiscali vigenti e sul reddito attualmente previsto e possono essere influenzate dalle giurisdizioni in cui i profitti vengono realizzati e tassati, da variazioni nelle stime di crediti, benefici e deduzioni, dalla risoluzione di dispute derivanti da verifiche fiscali con diverse autorità fiscali, compresi pagamenti di interessi e multe, nonché dalla capacità di ottenere imposte differite.

 

  • Guadagni o perdite derivanti da investimenti azionari, interessi o altro possono variare in base alla realizzazione dei profitti o alle perdite derivanti dalla vendita o dallo scambio, variazioni nel valore equo o perdite derivanti da titoli di debito o investimenti azionari, tassi di interesse, rimanenze di cassa e variazioni nel valore equo di strumenti derivati.
  • Prodotti difettosi o contenenti errata (valori diversi da quelli indicati dalle specifiche) possono influenzare negativamente le spese, i fatturati e la reputazione di Intel.
  • I risultati Intel possono inoltre venire influenzati da dispute legali o regolamentazioni riguardanti proprietà intellettuale, rapporti con investitori e consumatori, antitrust, divulgazione e altro. Decisioni sfavorevoli potrebbero comportare danni economici oppure un’ingiunzione potrebbe impedire a Intel di produrre o vendere uno o più prodotti, precludendo specifiche attività aziendali e impattando la capacità di Intel di progettare i propri prodotti, e potrebbe richiedere altre risoluzioni come la concessione in licenza obbligatoria di proprietà intellettuale.
  • I risultati Intel potrebbero essere influenzati dalle tempistiche delle chiusure di acquisizioni, disinvestimenti e altre transazioni significative.

 

Questi fattori, nonché altri elementi che potrebbero influenzare i risultati effettivi di Intel, vengono presi in esame più nel dettaglio nell’ambito dei documenti SEC (Securities & Exchange Commission) della società, inclusi i report dei Form 10-K e 10-Q più recenti.

Webcast sui risultati finanziari

Un webcast pubblico ha avuto luogo alle 2 p.m. PDT del 14 aprile sul sito Web Intel Investor Relations all’indirizzo www.intc.com. Il replay del webcast e il download dell’audio in formato MP3 sono disponibili sul sito.

Intel prevede di diffondere i risultati finanziari del secondo trimestre 2015 il 15 luglio. Seguirà un commento di Stacy J. Smith, CFO ed Executive Vice President di Intel, che sarà disponibile all’indirizzo www.intc.com/results.cfm. Un webcast pubblico della conferenza stampa dei risultati finanziari Intel sarà disponibile dalle 2 p.m. PDT sul sito www.intc.com.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

L’azienda – per l’occasione – lancia un programma di sponsorizzazione rivolto alle sviluppatrici donna.

Claim dell’evento 2015: il lato “rosa” dello sviluppo software.

 

 

TORINO – Intel è Gold Sponsor del Droidcon Italy 2015 e per l’occasione lancia un programma di sponsorizzazione ad hoc per le developer donna.

 

“Per l’edizione del 2015, Intel si tinge di rosa”, ci racconta Wolfgang Petersen, Director of Developer Relation Division, Intel Corporation. “Per supportare l’incremento delle sviluppatrici donna a livello globale, Intel ha lanciato – proprio in occasione del Droidcon – un programma di sponsorizzazione ad hoc rivolto alle developer”.

 

“Uno degli obiettivi dell’azienda, infatti, è quello di posizionarsi in maniera sempre più distintiva nel campo della gestione della diversity. Al momento – continua Petersen – il 19% degli sviluppatori a livello mondiale è di sesso femminile. Sappiamo che si tratta di un numero in crescita, ma siamo convinti che iniziative come questa possano contribuire ad accelerare questo processo”.

 

“Senza dubbio, uno dei punti di forza di maggior rilevanza del Droidcon Italy 2014 è stato la possibilità di entrare in contatto diretto con una community di sviluppatori – sul sistema operativo mobile Android – con competenze di alto livello e con una visione dell’innovazione che si sposa alla perfezione con la filosofia Intel”, conclude Petersen, parlando della prima edizione della conferenza.

 

Intel, leader mondiale nell’ innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In oltre quarant’anni di impegno, ha contribuito in modo significativo alla rivoluzione informatica, così come all’avvento e alla diffusione di Internet - fenomeni che hanno cambiato il mondo. Intel conta 12 impianti di produzione - l’ultimo avviato nel 2010 in Cina - e 6 impianti di assemblaggio e testing a livello mondiale.

 

Produce il silicio per i propri microprocessori, chipset e componenti di memoria flash a elevate prestazioni negli impianti di produzione: una volta realizzati i prodotti basati su silicio, vengono inviati nei propri impianti di assemblaggio e testing dove ciascun wafer viene suddiviso in singoli microprocessori, inserito in packaging esterni e testato per verificarne la funzionalità.

 

Intel, infatti, è promotrice di una conferenza che si terrà Giovedi mattina, durante il Droidcon Italy, alle ore 11 presso la Sala PARIGI.  

Per maggiori informazioni sulla conferenza di Intel : http://it.droidcon.com/2015/droidcon-italy-invitation-to-the-women-in-technology-meeting-with-intel-2/

 

Partecipa anche tu al Droidcon Italy 2015!

I biglietti sono disponibili all’indirizzo http://it.droidcon.com/2015/

 

Torino, 9 e 10 Aprile 2015 http://it.droidcon.com/2015/

Micron e Intel presentano una nuova memoria flash NAND 3D

I miglioramenti tecnologici consentono una capacità tre volte superiore  rispetto ad altre tecnologie NAND 

 

 

PUNTI PRINCIPALI

• La tecnologia NAND 3D impiega celle floating gate e consente l’utilizzo di dispositivi flash con la maggiore densità mai sviluppata, con capacità tre volte superiore1 rispetto a qualsiasi altro die NAND in produzione.

• Rende possibili unità SSD delle dimensioni di una gomma da masticare con oltre 3,5 terabyte (TB) di storage e unità SSD standard da 2,5 pollici con capacità superiori a 10 TB

• Le innovative tecniche dell'architettura di processo estendono la Legge di Moore allo storage flash, consentendo miglioramenti significativi a livello di densità e riducendo al contempo il costo della memoria flash NAND.

 

BOISE, Idaho e SANTA CLARA, California, 26 marzo 2015 – Micron Technology, Inc. (Nasdaq: MU) e Intel Corporation hanno annunciato la disponibilità della tecnologia NAND 3D, la memoria flash dalla densità più elevata finora disponibile sul mercato. Questa tipologia di memoria è quella tipicamente utilizzata all'interno dei notebook leggeri, nei data center più veloci e in quasi tutti i cellulari, i tablet e i dispositivi portatili.

 

La nuova tecnologia NAND 3D, sviluppata in collaborazione da Intel e Micron, posiziona le celle di archiviazione dei dati in verticale, con la massima precisione, creando dispositivi di storage con capacità tre volte superiore1 rispetto alle tecnologie NAND concorrenti. In questo modo, si rende disponibile più storage in meno spazio per un'ampia gamma di dispositivi portatili consumer, oltre che per installazioni aziendali più complesse con un risparmio significativo sui costi, con consumi più bassi e prestazioni più elevate.

 

La memoria flash NAND planare si sta avvicinando ai limiti praticabili delle dimensioni, presentando sfide significative per il settore delle memorie. La tecnologia NAND 3D è destinata ad esercitare un impatto notevole, mantenendo le soluzioni di storage flash allineate alla Legge di Moore, ossia il percorso per continuare ad incrementare le prestazioni e il risparmio dei costi, favorendone un'ampia diffusione.

"La collaborazione tra Micron e Intel ha portato allo sviluppo di una tecnologia di storage allo stato solido all'avanguardia nel settore, che offre livelli di densità, prestazioni ed efficienza senza paragoni rispetto a qualsiasi altra tecnologia flash oggi disponibile", ha dichiarato Brian Shirley, Vice President of Memory Technology and Solutions di Micron Technology. "Questa tecnologia NAND 3D ha le potenzialità per segnare una svolta fondamentale nel mercato. La profondità dell'impatto che ha avuto finora la tecnologia flash, dagli smartphone ai supercomputer appositamente ottimizzati, ha solo scalfito la superficie delle attuali possibilità".

"Le iniziative di sviluppo di Intel in collaborazione con Micron riflettono il continuo impegno della nostra azienda ad offrire sul mercato tecnologie di memoria non volatile innovative", ha aggiunto Rob Crooke, Senior Vice President e General Manager del Non-Volatile Memory Solutions Group di Intel Corporation. "I miglioramenti significativi raggiunti a livello di densità e costi, resi possibili dall'innovazione della tecnologia NAND 3D, accelereranno l'adozione dello storage a stato solido nelle piattaforme di computing".

 

Architettura di processo innovativa

Uno degli aspetti più significativi di questa tecnologia è proprio la cella di memoria di base. Intel e Micron hanno scelto di utilizzare una cella floating gate, un design universalmente utilizzato e perfezionato dopo anni di produzione in grandi volumi di memoria flash planare. È la prima volta che viene utilizzata una cella floating gate nella NAND 3D, con una scelta di design cruciale per aumentare le prestazioni e incrementare qualità e affidabilità.

 

La nuova tecnologia NAND 3D posiziona le celle flash in 32 livelli verticali per ottenere un die MLC (Multi Level Cell) da 256 Gb e un die TLC (Triple Level Cell) da 384 Gb che rientrano in un package standard. Queste capacità rendono possibili unità SSD delle dimensioni di una gomma da masticare con oltre 3,5 TB di storage e unità SSD standard da 2,5 pollici superiori a 10 TB. Poiché la capacità si ottiene posizionando le celle in verticale, le dimensioni delle singole celle possono essere notevolmente più grandi. In questo modo si prevede di ottenere un aumento sia delle prestazioni che dell'efficienza, rendendo anche le architetture TLC adatte per lo storage dei data center.

 

Le principali caratteristiche di questa architettura NAND 3D sono:

 

  • Ampia capacità: tre volte superiore rispetto all'attuale tecnologia 3D1, fino a 48 GB di NAND per die, consentendo di inserire tre quarti di terabyte in un singolo package delle dimensioni di un polpastrello.
  • Costo per GB ridotto: la prima generazione di NAND 3D è progettata per offrire maggiori efficienze dei costi rispetto alla NAND planare.
  • Velocità: ampia larghezza di banda in lettura/scrittura, velocità di I/O e prestazioni in lettura casuale.
  • Ecosostenibilità: le nuove modalità sleep riducono l'alimentazione del die NAND inattivo (anche quando l'altro die nello stesso package è attivo), con una riduzione significativa del consumo energetico in modalità standby.
  • Innovazione: le nuove caratteristiche all'avanguardia migliorano la latenza e la resistenza rispetto alle precedenti generazioni, semplificando inoltre l'integrazione dei sistemi.

 

La versione MLC da 256 Gb della NAND 3D è già in fase di campionamento presso partner selezionati, mentre il campionamento della versione TLC da 384 Gb inizierà più avanti in primavera. La linea di produzione della fab è già nelle fasi iniziali ed entrambi i dispositivi entreranno in piena produzione entro il quarto trimestre di quest'anno. Le due aziende stanno anche sviluppando singole linee di soluzioni SSD basate su tecnologia NAND 3D, con la disponibilità dei prodotti prevista entro il prossimo anno.

 

 

Seguiteci online! 

 

Micron

Partecipate alle conversazioni di Micron sui social, in cui ci occupiamo di ogni aspetto dello storage e della memoria:

  • Blog sulle innovazioni: www.micronblogs.com
  • Twitter*: www.twitter.com/micronstorage
  • YouTube*: www.youtube.com/microntechnologn

 

Intel

Contribuite alle conversazioni sugli SSD tramite i canali social di Intel:

  • Blog della rete di contatti IT: communities.intel.com/community/itpeernetwork/blog
  • Facebook*: www.facebook.com/Intel
  • Twitter*: www.twitter.com/IntelSSD
  • YouTube*: www.youtube.com/user/channelintel

 

 

Micron Technology, Inc.

Micron Technology, Inc. è leader mondiale nei sistemi di semiconduttori avanzati. L'ampio portafoglio di tecnologie di memoria ad alte prestazioni di Micron - tra cui DRAM, flash NAND e NOR - è la base per unità a stato solido, moduli, package multichip e altre soluzioni di sistema. Sostenute da oltre 35 anni di leadership tecnologica, le soluzioni di memoria di Micron consentono le applicazioni più innovative del mondo in ambiti come computing, dispositivi consumer, storage aziendale, networking, mobilità, soluzioni embedded e settore automobilistico. Le azioni di Micron sono quotate al NASDAQ con il simbolo MU. Per maggiori informazioni su Micron Technology, Inc., visitate il sito www.micron.com

 

Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell'ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all'utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

TAG Heuer, Google e Intel annunciano una collaborazione per uno smartwatch svizzero

 

Baselworld (Svizzera), 19 marzo 2015 TAG Heuer, Google e Intel hanno annunciato una collaborazione volta a lanciare uno smartwatch svizzero basato su tecnologia Intel ed Android Wear. Questo accordo sancisce una nuova era di alleanze tra i produttori svizzeri di orologi e la Silicon Valley, combinando le rispettive specifiche competenze in orologeria di lusso, software e hardware.


La collaborazione è stata annunciata ufficialmente a Baselworld, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta il 19 marzo presso lo stand TAG Heuer e che ha visto protagonisti Jean-Claude Biver, President della Watch Division di LVMH Group e CEO di TAG Heuer, David Singleton, Director of Engineering per Android Wear e Michael Bell, Corporate Vice President e General Manager del New Devices Group di Intel.

 

Insieme queste tre aziende creeranno un prodotto di lusso,costantemente connesso alla vita quotidiana di chi lo indosserà e che rappresenterà l'apice dell'innovazione, della creatività e del design della Silicon Valley in California e della Watch Valley di La Chaux-de-Fonds in Svizzera.

 

"La collaborazione tra l'industria orologiera svizzera e la Silicon Valley combina l'innovazione tecnologica con l'affidabilità dell'orologeria. La nostra collaborazione offre un ricco ventaglio di sinergie, costituendo una partnership vincente per entrambi i settori. Il potenziale per le nostre tre aziende è enorme", ha dichiarato Jean-Claude Biver.


Guy Sémon, General Manager di TAG Heuer, ha aggiunto: "La qualità degli orologi svizzeri è rinomata in tutto il mondo. Grazie a questa qualità, combinata con la tecnologia più creativa e la potenza a livello globale di due aziende come Intel e Google ed infine per merito dell’ utilizzo della piattaforma Android Wear e della tecnologia Intel, stiamo assistendo al lancio di una vera  rivoluzione tecnologica nel nostro settore. Sono orgoglioso di essere  pioniere con TAG Heuer di questa nuova era".


David Singleton ha osservato: “Fondendo bellezza e tecnologia, gli orologi svizzeri hanno ispirato generazione di artisti e di ingegneri, inclusi noi di Google. Ecco perché siamo entusiasti di lavorare con TAG Heuer e Intel per portare sul mercato del lusso un mix esclusivo di emozioni e innovazione. Insieme, e utilizzando la piattaforma Android Wear, possiamo immaginare un orologio straordinario, migliore e più intelligente”.


“Confermando il proprio impegno  nel rendere possibili esperienze tecnologiche che forniscano maggiore utilità e valore alle persone, Intel confida che un approccio collettivo possa ispirare continue innovazioni nel settore della tecnologia indossabile. La collaborazione con TAG Heuer e Google ci avvicina alla realizzazione della nostra visione di questa stessa tecnologia , con uno smartwatch che avrà caratteristiche distintive destinate ad innalzare il livello della categoria”, ha commentato Michael Bell.

Filter News Archive

By author: By date:
By tag: